Rosario Vesco

Rosario Vesco
note critiche e recensioni
Franco Radaelli

E’ una poesia sussurrata la sua, in linea con se stesso, con le sue visioni di dentro che si esternano in paesaggi pacati in vedute contemplative pur se in pieno sole, in ‘nature’ riposanti.
Marzo 1992
Il Cittadino